Tag


teoriaInfluenzato da Hegel, il successivo saggio di L. è sulla Teoria del romanzo(Die Theorie des Romans), iniziato nel 1914, ultimato l’anno successivo e pubblicato nel 1920. La filosofia è indicata essere, in quanto «forma vitale e condizione della forma», il contenuto stesso della poesia e insieme «un segno della sostanziale diversità di io e mondo, dell’incongruenza di anima e fare». Espressione di questa scissione è la moderna forma artistica del romanzo, laddove invece l’antica forma dell’epica greca «raffigura la totalità estensiva della vita»: il mondo greco è un mondo omogeneo e «anche la separazione di uomo e mondo, di io e tu, non giunge ad alterare questa uniformità. Come ogni altro membro di questa ritmìa, l’anima sta nel pieno del mondo». In questa prospettiva, l’eroe dell’epica non è nemmeno un individuo, ma è l’intera collettività, «in quanto la perfezione e la conchiusione del sistema di valori che determina il cosmo epico, dà luogo a un tutto troppo organico perché in esso una parte possa a tal punto segregarsi in se stessa, possa così solidamente fondarsi su se stessa, da trovare se stessa quale interiorità, da divenire individualità». Al contrario, il romanzo è l’epopea del mondo abbandonato dagli dei e la psicologia dell’eroe da romanzo appartiene al demonico: il romanzo «è la forma dell’avventura, del valore proprio dell’interiorità; il suo contenuto è la storia dell’anima, che qui imprende ad autoconoscersi, che delle avventure va in cerca, per trovare, in esse verificandosi, la propria essenzialità». L’eroe epico – si pensi a Ulisse – malgrado tutte le avventure percorse, resta sostanzialmente passivo, perché gli dei devono sempre trionfare dei demoni e quelle avventure sono in realtà «la raffigurazione dell’obiettiva ed estensiva totalità del mondo» e l’eroe è il «punto interiormente più immobile del ritmico movimento del mondo». La passività dell’eroe da romanzo, invece, contraddistingue il suo rapporto con la propria anima e con il mondo che lo circonda.

(aggiornato al 28 maggio 2014: pagg. 140-141 aggiunte)

Annunci